Chi siamo

TdSB

L’Associazione Culturale Teatro di Sacco nasce nel 1985 per volontà del Presidente e fondatore Roberto Biselli (Curriculum Vitae), oggi direttore artistico della omonima Compagnia teatrale, che occupa un ruolo di primo piano sulla scena artistica regionale e nazionale, ruolo conquistato in ben 30 anni di attività, durante i quali, dopo aver lavorato come attore con artisti quali Giorgio Albertazzi, Maurizio Scaparro, Gigi Proietti, Pino Micol, Carlo Quartucci, è divenuto egli stesso regista, allestendo oltre 70 spettacoli in tutta Italia dirigendo, tra gli altri, Paola Mannoni, Filippo Timi, Flavio Pasquini, Michele Nani.

Dal 2010 l’Associazione si avvale della collaborazione di Maurizio Modesti che, oltre alla sua consolidata esperienza come attore teatrale, radiofonico e cinematografico, riveste il ruolo di responsabile delle pubbliche relazioni. Dal 1992 l’Associazione gestisce uno spazio teatrale comunale, la Sala Cutu, sito nel centro storico di Perugia, all’incrocio con Piazza Giordano Bruno e la scalinata della maestosa Basilica di San Domenico. Tale spazio si inserisce in un contesto sociale tra i più vivi della città. La Sala Cutu è un teatro di 70 posti, completamente attrezzato dal punto di vista tecnico che da anni si contraddistingue per l’offerta di intrattenimento con proposte sperimentali ed innovative che danno, sovente, visibilità a giovani emergenti. E’, infatti, uno spazio vocato alle produzioni indipendenti e d’autore, che negli anni ha ospitato artisti poi divenuti molto conosciuti come: Danio Manfredini, Ascanio Celestini, Babilonia Teatro, solo per citarne alcuni. Nella Sala Cutu vengono realizzate anche le produzioni di Teatro di Sacco oltre ai laboratori teatrali, punto di forza dell’attività associativa. Ogni anno, infatti, vengono riproposti ben 5 Laboratori teatrali destinati a diverse tipologie di potenziali allievi che si vogliono avvicinare al teatro magari anche per conoscere più sé stessi: dagli allievi senior ai bambini.
Teatro di Sacco organizza anche Laboratori teatrali intensivi che rientrano nel progetto “Il Popolo della Polvere” basati ogni anno su un tema diverso. Si tratta di un singolare gruppo di fruitori di un approfondimento prima di tutto personale ed esistenziale, quindi logicamente espressivo e narrativo che evidenzia, in ogni singolo individuo, un proprio percorso comunicativo.

Teatro di Sacco, divulga la formazione anche nelle scuole primarie e secondarie inferiori e superiori in quanto convinto che l’obiettivo non è quello di diventare “attori” ma di insegnare alle nuove generazioni a comunicare con quello che siamo, di mettere in profonda relazione il sé con gli altri; solo così il teatro in contesti formativi diventa un luogo di sperimentazione dove costruire con creatività.
Teatro di Sacco si occupa anche di produzione e organizzazione di spettacoli dal vivo, organizza annualmente la Stagione teatrale proponendo l’Arte della Commedia con una definita intenzione di mescolare generi e produzioni offrendo alla città un rilancio della proposta teatrale che sappia coinvolgere, soprattutto a livello emotivo, un pubblico sempre più ampio. Teatro di Sacco si interessa, inoltre, alla realizzazione di progetti legati alla valorizzazione di beni ambientali e turistici, vista l’importanza strategica e la ricchezza paesaggistica del territorio in cui si trova. Ad oggi è la realtà, nel suo genere, più longeva della nostra Regione. Nel febbraio 2015 Teatro di Sacco ha, infatti, compiuto 30 anni di attività: è soddisfatto di contribuire ad accrescere la cultura del territorio, per questo continua a lavorare, sperimentare, produrre, condividere, emozionare e a “vivere il teatro e per il teatro” avvalendosi anche della collaborazione del responsabile della formazione teatrale Samuele Chiovoloni e della responsabile dell’organizzazione e amministrazione Biancamaria Cola. L’Associazione Teatro di Sacco, nell’ottica di fare rete, si apre oggi più che mai al territorio e alle altre istituzioni e realtà culturali con cui poter realizzare sinergie artistiche costruttive.

Alcuni progetti degli ultimi anni:

2003
“La Sapienza di Rosvita, dai Dialoghi Drammatici di Rosvita di Gandersheim”, riduzione di Roberto Biselli, con Glauco Onorato, Laura Pierantoni e Claudio Carini. Musica di Ferdinando Sulpizi eseguita da Armonioso Incanto e Tetraktis, diretti da Franco Radicchia, 58° Edizione della Sagra Musicale Umbra, 2003

2005
“La frusta e la rivoluzione”, di Roberto Biselli, sulla figura e l’opera di Piero Gobetti, Provincia di Perugia, con il Conservatorio di Musica di Perugia e CameraStylo di Rimini
“Kaddish”, dall’omomimo poema di Allen Ginsberg, con Gabriele Mirabassi, clarinetto e Daniela Malusardi, danza, Notte Bianca – Perugia,

“Me ne vado, ti lascio nella sera…”, 30° della morte di Pier Paolo Pasolini, su testi di P.P. Pasolini, partitura musicale e fisarmonica Luciano Biondini, Comune di Foligno e Regione dell’Umbria

2006
“Purpureo Fiore Sconosciuto”, Canzoniere, parole e versi di Sandro Penna, per il Centenario della nascita di Sandro Penna, con Roberto Biselli e Vincenzo Buongiorno, chitarra, Andrea Rellini, violoncello, Enrico Cenci, Le Fucine Art & Media, videoimmagini; Comune di Perugia e Regione dell’Umbria

“O amor, devino amore…,” evento multimedia per i 700 anni della morte di Jacopone da Todi, di Roberto Biselli, con Nicoletta Fabbri, Simona Senzacqua, Mauro Celaia e con Paola Lattanzi, danza, musica originale di Angelo Benedetti, canto padre Maurizio Verde, videoinsert, Andrea Marchi, Le Fucine Art & Media, Comune di Todi e Regione dell’Umbria, per la mostra Jacopone da Todi e l’arte in Umbria nel Duecento

2007
“Il gobbo maledetto!, ovvero strana conversazione tra Rigoletto e Sparafucile” di Sergio Rossi, con Valerio Amoruso e Giulio Stasi; al violino Katia Ghigi. Sulla figura e l’opera di Antonio Gramsci, in occasione del 70° della morte, progetto “Idee di Libertà 2005/2008”, Provincia di Perugia.

2008
“Flaminio ovvero l’ospite inquieto” di Tommaso Urselli, con Simone Marcelli, Maurizio Modesti, Francesco Moschini , Laura Pierantoni. Palazzo del Capra, Tuoro sul Trasimeno, Perugia

“Il feroce saladino, storia di una fabbrica di cioccolato: la Perugina”, di Matteo Caccia, per i 101 anni della fabbrica della Perugina, con Francesco Moschini, Mauro Silvestrini, Loretta Bonamente, Teatro della Sapienza, Perugia, Progetto Spettacolo Umbria

2009
“Wahrheit Macht Frei -la verità rende liberi “da “La morte e la fanciulla” di A. Dorfman, adattamento di Roberto Biselli, con Laura Pierantoni, Maurizio Modesti, Mirko Caprai

2010
“Monteregio, le vie della terracotta” di Gabriella La Rovere, evento teatrale per il territorio di Marsciano (Prov. Perugia) e i suoi Castelli, con Mirko Revoyera, Mauro Silvestrini, Caterina Fiocchetti

2011
“Nostos CANTO NOTTURNO” 2.0, di Roberto Biselli, con Alice Casagrande Moretti, Edoardo Chiabolotti, Maurizio Modesti, Riccardo Morosi. Marco Raschi, Riccardo Toccacielo, Daniela Tosti

“XX GIUGNO 1859, cronaca di una giornata”, di Gabriella La Rovere, evento teatrale itinerante per il 150° dell’Unità d’Italia, lungo Borgo XX Giugno – Corso Cavour, Perugia
con Mariella Chiarini, Nicola Falocci, Simone Marcelli, Maurizio Modesti, Francesco Moschini, Valentina Gianfranceschi, Mirko Revoyera, Mauro Silvestrini, Rossella Argentina, Lorenza Di Genova, Saveria Mariotti, Alice Casagrande Moretti, Silvia Natalini , Alessandra Lilliu, Sara Piccinelli, Marco Raschi, Valentina Spasaro, Riccardo Toccacielo, Daniela Tosti
Costumi di Luciana Strata, accompagnamento musicale dal vivo Banda Comunale di San Venanzo diretta dal M.o Fabio Spaccino

“La Biga Rapita” di Valentina Gianfranceschi.
Evento turistico teatrale per il comune di Monteleone di Spoleto (Pg)
in collaborazione con Metropolitan Museum di New York, Usa,
con Maurizio Modesti, Stefano Venarucci, Andrea Lombardi, Riccardo Toccacielo, Daniela Tosti

“L’ECO DEL MUSEO”
spettacolo per le genti dell’ecomuseo della dorsale appenninica umbra
testi di Mirko Revoyera e Roberto Biselli
con Maurizio Modesti, Mirko Revoyera e Stefano Venarucci
musiche eseguita dal vivo da “Sonidumbra”, Marco Baccarelli e Barbara Bucci
costumi di Monica Serra
realizzati presso il Museo della Canapa di Sant’ Anatolia di Narco
Produzione CEDRAV, Museo della Canapa, Comune di S. Anatolia di Narco (Tr)

2012
” SARACCHE D’ITALIA”, cronache perugine di un pizzicagnolo durante il Risorgimento di Diego Mencaroni,
con Maurizio Modesti, Lorenza Di Genova, Edoardo Chiabolotti, Riccardo Toccacielo
Videografica di Giancarlo Panza, immagini di Carlo Bianconi;
Comune di Perugia, Camera di Commercio di Perugia, Sandri Pasticceria

“A colazione da Cage”
RADIAN ( dedicato ai suoi primi cento anni )
evento performance per i 20 anni della scomparsa di JOHN CAGE
con
Edoardo Chiabolotti, Samuele Chiovoloni Silvia Natalini, Riccardo Toccacielo
raccolta radian cage Riccardo Toccacielo
Osmosi Eventi d’Arte

2013
“CHANSON D’ASPREMONT”
a cura di Vita Lentini
con Andrea Lombardi, Silvio Impegnoso, Maurizio Modesti
Allestimento Teatro di Sacco
Il mito della canzone d’Orlando in terra di Calabria – Comune di Antonimina (Rc)

“IL GRUFFALO’, il mostro più terribile che c’è”, di Roberto Biselli
(per bambini dai 6 agli 11 anni)
Con Maria Luisa Morici, Andrea Lombardi, Jacopo Costantini
Scene e costumi Maria Luisa Morici

“I PACHIDERMI” di Viviana Salvati,
con Elisa Menchicchi, Chiara Condrò, Mariangela Berazzi, Maria Chiara Tofone, Cecilia di Giuli, Jacopo Costantini
Video insert di Marco Del Buono – Argo Produzioni
Sonorizzazioni Daniele Tomassini
Allestimento Maurizio Modesti
Teatro di Sacco Produzioni con Leroy Merlin

2014
“SOLO di SABATO” di Francesca Angeli,
con Claudia Campagnola e Maurizio Modesti
Video insert di Marco Del Buono – Argo Produzioni
Sonorizzazioni Daniele Tomassini
Allestimento EMANZsnc
Teatro di Sacco Produzioni con Banca Mediolanum